Italian - Italy
sound by Jbgmusic

 

Il linguaggio segreto della Danza del Ventre  Ordina adesso

libro

La danza del ventre oggi gode di una incredibile popolarità,
che tuttavia non l'ha liberata da molti pregiudizi, perchè
non è conosciuta in profondità.

Nel Linguaggio Segreto della Danza del Ventre,
l'autrice Maria Strova, affermata danzatrice ed insegnante,
si propone di portare a conoscenza questa danza,
oltre i tabù del corpo e al di là del mondo dell'harem
e dalle odalische sdraiate, che erroneamente è
considerato il luogo dove questa danza ebbe origine e ha ispirato non sempre in modo costruttivo, l'immaginario della danza del ventre fino ai nostri giorni.

Ma dove si originò la danza del ventre?

A cosa furono ispirati i gesti della danza, cosa significano il velo, il gioiello sull'ombelico e i movimenti serpeggianti?

Tutto nella danza del ventre è segretamente intenzionale, in essa si racchiude un linguaggio eterno, afferma l'autrice, e da questo concetto, si scaturisce un percorso affascinante nella preistoria, nel neolitico - la radice più antica di questa danza quando investita di un carattere sacro, faceva parte degli antichi riti di concepimento e nascita e mirava ad approfondire il carattere ciclico e cosmico della vita.

Per illustrare questo immaginario originale, Maria Strova utilizza i simboli della danza: il ventre, la terra, il cerchio, l'omphalos, la spirale, i capelli, le mani, l'acqua, gli occhi, il seno, la cintura, il serpente, il velo e il fuoco.

Tutte immagini che fungono da chiave, per avvicinarci all'universo poetico della danza del ventre; una raccolta di miti, versi, esperienze personali e segreti.

Nella pratica dello studio della danza, questo approccio simbolico serve per chiamare in gioco l'immaginazione, e riconnetterci attraverso il movimento con la sapienza istintiva, sensuale e sacra del corpo: per fare di esso, lo strumento della vita profonda del ventre.